Santa Maria Capua Vetere
Carattere


 SAN TAMMARO (Teresa Santillo)   Il giorno 15 agosto c.a. partirà dalla polisportiva di San Tammaro il XII raid in bicicletta, che per l'occasione, oltre che l'italia, toccherà altre 2 nazioni, l'Albania e la Grecia.

   La durata dell'"avventura" ciclistica sarà di dieci giorni; per due giorni la carovana sarà ferma nella città albanese di Saranda, dove, oltre che a riposare dagli sforzi fino ad allora effettuati, ne approfitterà per godere del mare limpido e della cittadina turistica. Gli otto giorni di viaggio si snodano su una distanza di circa 1350 chilometri, dove verranno toccate città albanesi come (oltre alla già citata Saranda) Valona e Durazzo, e città greche come Kalampaka, Ioannina e Igoumenitsa. In Italia, invece, l'inbarco avverrà nella città di Bari, ma, durante il ritorno, si farà tappa anche a Rionero in Vulture. Saranno quindi percorsi all'incirca 170 chilometri al giorno. Il tour prevede come tappa più lunga in chilometraggio, proprio quella del primo giorno, dove, nel tragitto che va da San Tammaro a Bari, verrà coperta una distanza di 270 chilometri!

   Il percorso non è stato "studiato" solo per pedalare, ma, oltre ai due giorni di mare e relax a Saranda, verranno toccati e visitati luoghi di interesse come musei, basiliche, monasteri, parchi e varie località storiche. Da menzionare la visita alla città di Berat, ai monasteri delle Meteore, al monastero di Rionero in Vulture, al lago di Ioannina, alla città di Matera, ecc.

   E' la dodicesima volta che il gruppo polisportivo di San Tammaro organizza un raid in bici; in passato altri raid hanno avuto come meta finale l'Etna, Santa Maria di Leuca, San Marino, Medjugorje, il giro dell'impero Austro/Ungarico, il giro dell Grecia in occasione delle olimpiadi elleniche; il primo raid ebbe invece come traguardo la città di Assisi.

   I membri che parteciperanno all'evento in bicicletta saranno dodici, mentre in quattro faranno parte dello staff, dove, a bordo di un furgone, si occuperanno del trasporto degli effetti personali dei corridori e della logistica in generale. Di fondamentale importanza per la realizzazione dell'evento sono stati i signori:

-Giuseppe Di Sciorio (anni 55) da San Tammaro. Titolare del negozio "Cicli Di Sciorio" e presidente della polisportiva Antonio Busico, entrambe in loco San Tammaro. Ex dilettante nel mondo del ciclismo, è l'ideatore e il fondatore dei raid avvenuto dodici anni fa, ai quali vanta il primato di essere l'unico ad aver partecipato a tutti gli eventi, contribuendo in maniera decisiva nel corso degli anni al miglioramento della logistica, dei problemi tecnici legati alle bici, e dell'organizzazione in generale. Si occuperà inoltre dell'assistenza tecnica durante tutta la spedizione, vantando un alto tasso di esperienza e capacità accumulata nel corso degli anni.

-Antonio Bellopede (anni 60) da Marcianise. Dipendente statale in pensione. Ha collaborato in maniera decisiva all'organizzazione del raid, risolvendo in maniera impeccabile problemi legati alla logistica e al percorso.

-Pasquale Giorgio (anni 59) da San Tammaro. Autotrasportatore. Facente parte dello staff tecnico, sarà responsabile durante il tragitto della guida del mezzo, come avvenuto già in altre due occasioni negli anni precedenti. Oltre a guidare si occuperà dei problemi logistici che potrebbero venirsi a creare col passare dei giorni, avvalendosi tra l'altro delle altre persone facente parte dello staff.

   Oltre a i già citati Di Sciorio e Bellopede andranno in bicicletta:

-Antonio Marcello (anni 67) da Sparanise. Professore di economia aziendale in pensione.

-Giuseppe Piccolo (anni 55) da Marcianise. Impiegato in pubblica amministrazione in pensione.

-Luigi Mezzacapo (anni 48) da Marcianise. Impiegato nella pubblica amministrazione.

-Pietro Iodice (anni 65) da Marcianise. Insegnante in pensione.

-Arcangelo Liguori (anni 58) da Sant'Arpino. Impiegato in pubblica amministrazione in pensione.

-Ciro Di Rubba (anni 33) da Bellona. Artigiano.

-Daniele Cafaro (anni 32) da Vitulazio. Impiegato in pubblica amministrazione.

-Raffaele Giorgio (anni 56) da Sesto San Giovanni (MI). Garagista.

-Pierino Petretta (anni 57) da Faiano (SA). Ex dilettante, responsabile delle agenzie delle entrate di Salerno.

-Angelo Campomorto (anni 61) da Marcianise. Impiegato in pubblica amministrazione in pensione.

   Oltre al già citato Giorgio P., invece, faranno parte dello staff tecnico al seguito:

-Fausto Cappelletti (anni 36) da San Tammaro. In cerca di lavoro.

-Angelina Vastante (anni 44) da San Tammaro. Casalinga.

-Anna Murolo (anni 52) da Succivo. Casalinga.

 

INVIA COMUNICATO STAMPA

Per poter pubblicare i tuoi comunicati stampa, corredati da foto,  scrivi un'email a comunicati@primapaginaitaliana.it

 

 

Mobile Roma - Milano 168 x 150

Generici Statici Image Banner 234 x 90

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle notizie più lette della settimana, che riceverai sulla tua mail. E' un servizio assolutamente gratuito.