Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.primapaginaitaliana.it/home/plugins/system/t3/includes/menu/megamenu.php on line 137
Marcianise - Prima Pagina Italiana Quotidiano On Line

I Carabinieri della Compagnia


di Marcianise (CE), nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio, svolto nell’ultimo fine settimana e finalizzato al contrasto dei reati in genere e delle violazioni al c.d.s., unitamente ai carabinieri del Nucleo Cinofili di Sarno (SA), hanno deferito, in stato di libertà tre  titolari di un’autocarrozzeria sita in Orta di Atella (CE), in quanto esercenti l’attività senza alcun titolo autorizzativo.

I continui controlli effettuati sul territorio hanno consentito di procedere al deferimento, in stato di libertà per reati quali guida in stato di alterazione pisico fisica per l’uso di sostanze stupefacenti, guida in stato di ebbrezza alcolica con un tasso alcolemico superiore a 0,80  g/l, mancata esecuzione di un provvedimento di un giudice e minaccia, lesioni personali, minaccia, sottrazione di cose sottoposte a sequestro, truffa e insolvenza fraudolenta e furto, ulteriori 12 persone e di rinvenire, in Orta di Atella, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, presso l’abitazione di un soggetto controllato, 3 grammi di “hashish”, più 2 bilancini di precisione, 3 piastre in ferro, 2 panetti di mannitolo, circa 4000 cilindretti in plastica con tappo e circa 300 bustine di plastica con dispositivi di chiusura e di individuare, nella disponibilità dell’uomo un’autovettura risultata oggetto di rapina ad Arzano (NA) in data 17 luglio 2016, al cui interno era celato un fucile a canne mozze e 6 cartucce cal. 12, denunciati come rubati a San Giuseppe Vesuviano (NA) in data 12 agosto 2010.   L’uomo è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

Infine i militari del nucleo operativo e radiomobile hanno altresì proceduto all’esecuzione dell’ordinanza di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Madonna Mario, cl. 1989, residente a Marcianise, già tratto in arresto in flagranza del reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il 9 marzo scorso.

L’attività svolta dai carabinieri di Marcianise ha permesso di sottoporre a controllo 600 persone e 380 veicoli e di contestare numerose violazioni al codice della strada.

I Carabinieri della Radiomobile di Marcianise hanno tratto in arresto, in flagranza di reatoun cittadino della Repubblica del Mali. SAMAKE Bamba, questo il nome del ventitreenne, è stato bloccato in via Europa a Marcianise, mentre  minacciava con un taglierino alcuni passanti. Alla vista dei carabinieri, ivi giunti dopo le segnalazioni di alcuni cittadini, si è scagliato contro i militari, tentando di colpirli. L’uomo è stato velocemente bloccato ed arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane africano verrà giudicato con rito direttissimo.

I Carabinieri del Comando Compagnia di Marcianise, tra sabato sera e domenica notte,  hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a contrare i reati predatori e le violazioni al Codice della strada.  Nel corso di tale servizio hanno deferito in stato di libertà tredici soggetti, autori di autonomi reati che vanno dal  riciclaggio, alla minaccia, alla guida in stato di ebrezza ed alla falsificazione di monete. In totale sono state controllate quattrocentotrenta persone e ben duecentoquarantatre veicoli. Diverse le contestazioni per violazioni al Codice della strada. Sono poi stati segnalati al Prefetto due persone per detenzione e per uso personale di sostanze stupefacenti. Inoltre, i militari della Stazione di Gricignano di Aversa, hanno tratto in arresto HADZOVIC Ibrahim, cl. 61, montenegrino, domiciliato presso il locale campo nomadi, resosi responsabile di “spendita e introduzione nello stato di monete falsificate”. L’uomo,  alla vista dei carabinieri, dopo essersi dato alla fuga, è stato raggiunto e sorpreso mentre strappava due banconote false (una da € 50,00 e l’altra da € 20,00), estratte dal proprio portafoglio. Nella circostanza veniva sequestrato anche un documento d’identità falso. Il montenegrino si era già reso irreperibile dal 26.01.2016, data in cui aveva arbitrariamente interrotto l’obbligo  di presentazione alla Polizia Giudiziaria, cui era stato sottoposto dal Tribunale di Napoli Nord. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

I Carabinieri del Comando Stazione di Macerata Campania (Ce), in Acerra, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto in concorso, GRAVINA Domenico, cl. 64 di Portico di Caserta e CRISTILLO Samuele, cl.92, di Macerata Campania. I due sono bloccati dai carabinieri a bordo di un furgone, poi accertato essere stato noleggiato in Recale (Ce),  mentre si allontanavano da una casa rurale, ubicata in Acerra alla  contrada Casarelle, di proprietà di un 40enne agricoltore dalla quale avevano asportato 10 quintali di tabacco essiccato, il cui valore corrisponde ad € 3000 circa. Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato anche una tronchese in ferro utilizzata per forzare la porta d’ingresso della casa rurale. La refurtiva è stata restituita al proprietario. Gli arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari in  attesa del rito direttissimo.

La Guardia di Finanza di Marcianise, ha sequestrato beni per oltre tre milioni di euro. Il sequestro è stato operato a carico di ben tredici persone, ritenute prestanome del clan camorristico Massaro-Di Paolo, che gestisce gli affari illeciti tra Marcianise, Maddaloni e altrio comuni limitrofi. I sigilli sono scattati per cinque abitazioni, tra cui una villa di dieci vani, sette locali commerciali, tra cui il bar Royal di San Felice a Cancello, undici terreni per complessivi 17mila metri quadrati, cinque autovetture, tre quote societarie e due diamanti dal valore di 20mila euro ciascuno. A finire nel mirino degli investigatori delle Fiamme Gialle, anche  65 rapporti finanziari per un totale di un milione e centocinquanta mila euro.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, in San Marco Evangelista, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, di Romanelli Immacolata, cl. 1985.. La donna, residente in San Marco, controllata a bordo della propria autovettura, a seguito di perquisizione personale, è stata trovata in possesso di 20 dosi di cocaina, occultata all’interno di una borsa. Lo stupefacente recuperato, per un peso complessivo di gr. 15,8 e il denaro contante in suo possesso  per euro 270, ritenuto provento dell’attività delittuosa, sono stati sottoposti a sequestro. Nel corso del servizio è stato altresì deferito, in stato di libertà, il compagno della donna che, giunto in un secondo momento sul luogo dei fatti, è stato trovato in possesso di analoga sostanza stupefacente, per un peso complessivo di gr. 3. Romanelli Immacolata è stata accompagnata presso la casa circondariale di Pozzuoli e posta a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri del nucleo Radiomobile della Compagnia di Marcianise hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari, nei confronti di CUMRAKU Edmir, cl. 92, di cittadinanza albanese, in Italia senza fissa dimora, L'uomo rsulta già ristretto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Il cittadino albanese è ritenuto responsabile di rapina in concorso commessa in Marcianise lo scorso 28 dicembre, nei confronti di un 44enne.

Altri articoli...