Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.primapaginaitaliana.it/home/plugins/system/t3/includes/menu/megamenu.php on line 137
Marcianise - Prima Pagina Italiana Quotidiano On Line

MARCIANISE - Dopo giorni di ricerche, questa mattina i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise hanno individuato un laboratorio orafo nel quale venivano realizzati migliaia di monili contraffatti.

Sui banchi di lavoro sono stati rivenuti e sequestrati quasi mille pezzi tra accessori e gioielli finiti, sia in argento che in oro, dei noti marchi PANDORA, BULGARI, TIFFANY, CHANTECLER e CHANEL, appena rifiniti e pronti per la vendita al dettaglio nel prossimo week end di acquisti natalizi.

In piena attività sono stati sorpresi anche sei lavoratori “in nero” e, dopo accurate ricerche nei locali,sono stati rinvenuti anche i 70 cliché e tamponi in gomma utilizzati per la riproduzione dei marchi industriali.

Il laboratorio orafo, che operava in un noto centro all’ingrosso della zona, è stato quindi sequestrato unitamente ai macchinari e alle attrezzature utilizzate per l’attività illecita ed il titolare è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per ricettazione e contraffazione.

Resta dunque alta l’attenzione operativa delle Fiamme Gialle casertanenel contrasto della contraffazione,fenomeno illecito particolarmente diffuso in queste zone e che colpisce diversi prodotti e settori merceologici.

L’azione repressiva, finalizzata a togliere dal mercato la merce contraffatta, rappresenta poi la miglior tutela degli imprenditori che rispettano le regole e degli stessi acquirenti, che, come in questo caso, possono anche essere ignari della non genuinità dei prodotti acquistati e risultare vittime di vere e proprie truffe.

 

MACERATA CAMPANIA - Nelle prime ore della mattinata odierna, in provincia di Napoli, nell'ambito di un'articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, i Carabinieri della Stazione di Macerata Campania (CE), hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal locale Ufficio G.I.P., nei confronti di LAEZZA Domenico ci. 74, ESPOSITO Luigi ci. 68 ed ESPOSITO Felice Angelo ci. 81 . L'attività di indagine, avviata nel febbraio del 2015, per effetto della recrudescenza dell'allarmante fenomeno dei furti in abitazione e ai danni di esercizi commerciali, registratasi in Macerata Campania e nei comuni limitrofi, si è sviluppata mediante attività tecniche di intercettazione ambientale, nonché attraverso servizi di osservazione e riscontro, che hanno consentito di edificare un solido compendio indiziario in ordine a 6 episodi di furti (5 consumati ed 1 tentato), nonché di attribuire, in relazione ad uno degli indagati, la ricettazione di alcuni beni provento di furto. In particolare, è stato accertato che gli indagati adottavano il medesimo modus operandi: effettuavano, dapprima, il sopralluogo, per, poi, pianificare il momento più propizio alla realizzare del furto in abitazioni o presso esercizi commerciali. È stato altresì riscontrato che l'indagato ESPOSITO Felice Angelo, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, si è ricevuto i beni trafugati da LAEZZA Domenico nel corso di un furto avvenuto all'interno di un'abitazione di Casagiove. Il GIP, concordando con la richiesta di misura coercitiva avanzata da questo Ufficio, anche per quanto riguarda la sussistenza di concrete ed attuali esigenze cautelari, ha disposto, per il LAEZZA ed ESPOSITO Luigi, la custodia cautelare in carcere, mentre per ESPOSITO Felice Angelo, la misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

MARCIANISE - I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Marcianise durante un servizio preventivo di controllo del territorio, hanno tratto in arresto, per falsificazione e spendita di banconote false, FERRARA Raffaele, cl. 84,  di Giugliano in Campania, via 14-13 martiri e PAGNOTTA Immacolata, cl. 80, di Piscinola (Na). I due sono stati bloccati dai militari dell’Arma  dopo che avevano effettuato un acquisto all’interno del negozio “stradivarius”, ubicato presso il centro commerciale campania, pagando con banconota da 50 euro, falsa. La contestuale perquisizione personale eseguita a carico del FERRARA ha consentito ai carabinieri di rinvenire ulteriori 5 banconote da euro 50,00 cadauna, false.

Gli arrestati, saranno giudicato con rito direttissimo.

Candidato sindaco Angelo Crescente


Lista Patto per Capodrise




Teresa Marcella Alberico

Luisa D’Angelo Golino

Antonella Marotta Lunato

Maria Giuseppa Pero

Anna Romano

Fderico Abussi

Angelo Andrea Cecere

Michele Di Paolo

Tommaso Fattopace

Giuseppe Montebuglio

Vincenzo Negro

Agostino Russo


Candidato sindaco Filippo Topo


Lista Unione democratica  


Nicola Belardo

Anna Maria Cipullo

Salvatore Delli Paoli

Pietro Di Bernardo

Barbara Golino

Pasquale Magnifico

Francesco Martone

Martina Merola Masiello

Nicola Moriello

Luisa Nicolò

Generoso Pontillo

Pietro Pontillo


Candidato sindaco Giuseppe Glorioso


Lista Rinnovamento



Roberta Argenziano

Francesca Narducci

Luisa Palazzo

Monica Mastroianni

Salvatore Di Bernardo

Vincenzo Rossetti

Gaetano Guida

Antonio Pianese

Donato Gioielli

Giovanni Raucci

Cosimo Cecere

Francesco Massaro

SAN NICOLA LA STRADA - Don Fulvio De Blasio, parroco della Chiesa di Sant'Andrea Apostolo a Puccianiello, frazione di Caserta, è stato aggredito per strada con  pugni, schiaffi e ingiurie. A denunciare l'accaduto, su facebook, è stato lo stesso sacerdote, che dopo il pestaggio è finito in ospedale ed è stato giudicato guaribile in 10 giorni. La vicenda è accaduta ieri a San Nicola la Strada dove il parroco risiede. "E' da pochissimi anni che abito in San Nicola la Strada - scrive il prelato sul suo diario - ho scelto questa cittadina perché l'ho trovata calda ed accogliente, piena di storia e tradizioni. Mi sono trovato bene fino a questa mattina, non avrei mai immaginato che camminando tranquillamente in via Cadorna all'altezza della statua di S. Pio venissi aggredito da uno squilibrato con pugni e schiaffi. Sono stato fortunato che un giovane non so se di passaggio o se sentiva le mia urla sia intervenuto. Fatto sta che ora mi ritrovo con una prognosi di dieci giorni"

Candidato sindaco
Gabriele Cicala 

Lista San Marco Libera – Gabriele Cicala Sindaco

Carozza Giovanna
D’Anna Lorenzo
Di Mario Giuseppe (detto Peppe)
Ferraiuolo Rosa
Grieco Alessandro
Merenda Carmela (detta Linda)
Santonastaso Marinella
Sparaco Domenico
Tarallo Antonietta
Vagliviello Domenico (detto Mimmo)
Vagliviello Giovanni
Vitale Luigi Lista

---------------
Candidato sindaco
Vincenzo Zitiello 


San Marco Bene Comune – Zitiello Sindaco
Amato Michele
Cicala Giovannina (detta Giovanna)
Di Blasio Maria
Di Maio Aniello (detto Ninotto)
Esordio Domenico
Giaquinto Elena
Grieco Salvatore
Grillo Marilisa
Paccone Giuseppe
Ricciardi Giuseppe
Zitiello Gabriele (detto Luluccio)
Zitiello Vincenzo (1969)

Altri articoli...