Juvecaserta
Carattere

 

(Pasquale della Volpe) - La Otto Juve Caserta cede nel finale alla Sutor Montegranaro (96-85 il finale) dopo aver condotto (ed a tratti dominato) l’incontro,; troppi sprechi nel secondo tempo da parte degli uomini di Sacripanti che non sono stati in grado di mantenere la vena realizzativa mostrata nei primi due parziali venendo puniti dall’ex capitano Di Bella (14 per lui) e dal lungo Ivanov (che ha chiuso il match con 24 punti dopo un inizio balbettante); peccato per la Juve che portando a casa il match, avrebbe definitivamente chiuso il discorso penultimo posto lasciando la questione proprio ai padroni di casa (ed a Teramo reduce da una prevedibile sconfitta in quel di Milano). Si pensi che i padroni di casa dopo aver messo a segno il primo canestro, sono ritornati in vantaggio solamente sul 78-75, con in mezzo tanta Juve che, nel primo tempo è stata capace di raggiungere anche i 16 punti di vantaggio (25-41) grazie al duo Smith – Maresca (20 punti per il primo, 24 per il secondo, ma erano 14 a testa a fine primo tempo). Purtroppo la Juve non ha saputo porre freno al prevedibile ritorno dei marchigiani che raggiunto il massimo svantaggio, hanno deciso di aumentare l’intensità difensiva, soprattutto nel perimetro, raddoppiando sistematicamente Smith che nel secondo tempo è apparso molto nervoso litigando con arbitri e pubblico anche per alcune decisioni arbitrali che non hanno convinto (si pensi che a fine match la Juve ha tirato solo 10 liberi con una differenza falli di + 11 a carico dei casertani ). Nel secondo tempo è salito in cattedra anche Mc Neal i cui continui penetra e scarica (soprattutto a favore di Ivanov) non sono mai stati letti a dovere dalla difesa casertana. Anche se la Juve aveva subito il ritorno della Sutor, i bianconeri sono riusciti a mantenere il controllo del match sino a poco più di tre minuti dalla fine del match allorquando la Sutor riusciva mettere a segno il break decisivo che la portava sull’87 ad 80; di lì in poi Collins & co perdevano la bussola in attacco ed i padroni di casa non dovevano far altro che controllare il match chiudendo con 11 punti di vantaggio, scarto apparso a dir poco severo per quello che la Juve ha saputo far vedere sul parquet di Ancona.

INVIA COMUNICATO STAMPA

Per poter pubblicare i tuoi comunicati stampa, corredati da foto,  scrivi un'email a comunicati@primapaginaitaliana.it

 

 

Mobile Roma - Milano 168 x 150

Generici Statici Image Banner 234 x 90

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle notizie più lette della settimana, che riceverai sulla tua mail. E' un servizio assolutamente gratuito.