Juvecaserta
Carattere

(Pasquale Della Volpe) - Se non è crisi poco ci manca; la Pasta Reggia Caserta subisce il quiinto ko consecutivo cedendo in casa contro la Enel Brindisi (65-69 il finale) al termine di un match che ha visto gli uomini di coach Molin spegnersi letteralmente nel secondo tempo dopo aver condotto la gara per i primi due quarti dove Hannah e compagni sembravano essere ritornati quelli ammirati nel primo scorcio di campionato. Certo di fronte vi era una vera e propria corazzata che sta meritatamente guidando la classifica, seppur in condominio con altre tre squadre, ma la Enel stasera non ha fatto vedere il meglio di sè (ed i 69 punti finali la dicono tutta sulla vena realizzativa degli uomini di Bucchi), limitandosi ad approfittare del black out che ha colpito i bianconeri al rientro dagli spogliatoi, che ha consentito agli ospiti di piazzare un break terrificante di 17-4 che ha completamente ribaltato il match, portando i pugliesi dal -4 con cui si era chiuso il secondo parziale (37-33 per la Pasta Reggia) al +9 (sul 50-41), vantaggio che gli ospiti, approfittando anche di alcune scellerate decisioni offensive dei bianconeri e sull’oramai atavica inefficienza del tiro dall’arco (anche stasera percentuali intorno al 20%), hanno saputo amministrare sin quasi alla fine, quando una fiammata consentiva alla Juve di rientrare nel match e di portarsi ad un solo possesso di distanza (sul 65-67). Ma, come al solito la Juve sa puntualmente disfare quanto faticosamente riesce a costruire e dopo aver recuperato il pallone del pareggio su una infrazione di passi di Todic, i bianconeri sprecavano l’ultimo pallone con un tiro da tre di Hannah, quando invece c’era tutto il tempo per orchestrare, meglio, l’azione offensiva. Non è bastato il solo Brooks (autore di 20 punti) a tenere a galla i bianconeri, non supportato da alcun compagno visto che tutti gli altri hanno viaggiato a corrente alternata; dall’altro lato, Bucchi ha potuto contare sulle ottime prestazione di James, Dyson e Campbell, con quest’ultimo che partito dalla panchina, ha piazzato ben 15 punti con il 100% dall’arco. Purtroppo al di là dei problemi di condizione di alcuni uomini (stasera Tommasini è sceso in campo per onor di firma debilitato da un violento attacco febbrile ed Hannah è stato costretto a fare uso di antidolorifici per poter essere arruolabile), riteniamo che la juve stia attraversando anche una crisi tecnico – tattica; le prestazione degli ultimi tempi sono il sintomo di una involuzione di gioco evidente anche ai non esperti; occorre una inversione di rotta al più presto prima che la lunga serie di risultati negativi possa deprimere, in modo irreparabile un ambiente che, in passato, con uomini di grande spessore, ha saputo sempre reagire ai momenti non felici. Toccherà agli uomini di maggiore esperienza dare la scossa necessaria affinchè la juve possa tornare a correre come un treno.

INVIA COMUNICATO STAMPA

Per poter pubblicare i tuoi comunicati stampa, corredati da foto,  scrivi un'email a comunicati@primapaginaitaliana.it

 

 

Mobile Roma - Milano 168 x 150

Generici Statici Image Banner 234 x 90

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle notizie più lette della settimana, che riceverai sulla tua mail. E' un servizio assolutamente gratuito.