Juvecaserta
Carattere

(Pasquale Della Volpe) -  Il sabato pre pasquale regala alla Juve Caserta due punti preziosissimi in chiave play off, grazie alla vittoria ottenuta sulla Montepaschi (78-76 il finale) arrivata al match con i bianconeri, reduce da un impressionante serie positiva con una sola sconfitta nelle ultime otto gare. A dispetto delle due ultime trasferte dove gli uomini di Molin avevano sciolinato un basket piacevole nella prima parte del match salvo, poi, calare nel finale, stavolta i bianconeri hanno maledettamente sofferto gli ospiti e sono stati costretti ad una continua rincorsa per i primi tre quarti del match. Nell’ultimo, però, Brooks e compagni trovavano una intensità di gioco che annichiliva gli avversari (che hanno fatto proprio della intensità, soprattutto in fase difensiva, il loro marchio di fabbrica) e che permetteva ai padroni di casa di mettere prima il naso in avanti e poi portare il match in porto, nonostante Siena (che ovviamente aveva bisogno dei due punti in chiave secondo posto) tentasse di rientrare sino all’ultimo secondo. A guidare la rincorsa casertana, ci pensava il trio americano Brooks (17 punti per lui ed autore di un paio di schiacciate veramente notevoli), Moore (15 per lui, conditi da quattro assist) e Roberts (apparso discontinuo nel primo tempo ma autore alla fine di 14 punti); ma è stata la vittoria del gruppo con i ragazzi pronti a sputare sangue ed aiutare i compagni in difficoltà (anche Mordente e Viatli si sono espressi su ottimi livelli). La vittoria assume ancora maggior valore se si pensa che La Juve stasera ha avuto vermanete poco dal pacchetto lunghi, con Easley assolutamente inguardabile (e sovrastato da Othello Hunter) e Michelori in campo per soli 9’ (nei quali ha comunque messo a segno sei punti, superando quota 3000 in serie A); così come deficitaria (ma questa non è più una novità) è stata dall’arco con uno modestissimo 20% (2/10). In compenso i ragazzi di Molin sono stati quasi perfetti in area con percentuali vicine al 65% ed è stato proprio il gioco sotto canestro ad esaltare, soprattutto Brooks, cui Crespi non ha saputo trovare adeguate contromisure. Ai toscani non è bastata la grande prova di Green (24 punti per lui) e ad alla fine si sono dovuti arrendere alla voglia play off dei padroni di casa, spinti, stasera, da un pubblico caldissimo (erano oltre 4000 i presenti sulle tribune del Palamaggiò, grazie anche ai prezzi popolari decisi dalla società). Con le concomitanti sconfitte di Avellino e Venezia, adesso la sfida play off sembra ristretta con la sola Pistoia (con cui la Juve dovrà vedersela all’ultima giornata), dal momento che con varese, la juve ha il vantaggio nel doppio confronto e con sole tre giornate alla fine, sembra difficile che i lombardi possano ribaltare la situazione. In ogni caso, anche se i due punti messi a segni stasera sono pesantissimi, la Juve è attesa da una trasferta a dir poco proibitiva in quel di Sassari; ma resta il fatto che i ragazzi di Molin potranno vantarsi si aver inflitto un 2-0 ai sei volte campioni d’Italia in questo campionato e ciò non accadeva da tempo immemore.

INVIA COMUNICATO STAMPA

Per poter pubblicare i tuoi comunicati stampa, corredati da foto,  scrivi un'email a comunicati@primapaginaitaliana.it

 

 

Mobile Roma - Milano 168 x 150

Generici Statici Image Banner 234 x 90

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle notizie più lette della settimana, che riceverai sulla tua mail. E' un servizio assolutamente gratuito.