Teatro
Carattere

Dieci eventi gratuiti e visual mapping con la direzione artistica di Claudio Di Palma e interventi di manutenzione e restyling.

Teatro Garibaldi sempre più centrale nel percorso di crescita artistica e culturale avviato con l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Antonio Mirra. Accanto al cartellone della stagione teatrale, alla programmazione prevista dalla rassegna teatrale amatoriale, all’apertura del MuTeG e ai numerosissimi eventi che, dal 2016, fanno vivere in maniera continua il nostro splendido “salotto culturale”, da quest’anno al Teatro Garibaldi il sipario si aprirà per un ulteriore evento di primissimo livello: si chiama “Santa Maria Capua Vetere, Città di Spettacoli” ed è un progetto sul quale l’amministrazione Mirra ha fortemente creduto ottenendo il via libera della Regione Campania che ha ammesso il Comune al finanziamento di circa 200.000 euro da destinare sia all’allestimento di un cartellone eventi che a lavori di restyling del Teatro. Il progetto, deliberato dalla giunta comunale e portato avanti dal neo assessore Gerardo Di Vilio, mira a garantire centralità alla città del Foro nell’ambito delle iniziative culturali a livello provinciale e regionale, affiancando agli spettacoli anche un concreto percorso di valorizzazione e promozione del teatro attraverso interventi di recupero, manutenzione, fruibilità e accessibilità dello stesso per i quali verranno impiegati circa 80.000 euro e rispetto ai quali sono già in corso i lavori sull’impiantistica. La restante parte è volta a garantire eventi ed attività culturali di elevato spessore la cui programmazione verrà diramata nei prossimi giorni; a tal proposito è stata affidata, attraverso manifestazione di interesse, al regista e attore Claudio Di Palma la direzione artistica dei dieci eventi, tutti ad ingresso gratuito (di cui quattro appuntamenti musica, quattro teatrali e due di proiezione cinematografica), che fino all’intero mese di dicembre, anche con l’inaugurazione l’8 dicembre del progetto di visual mapping sulla facciata della struttura, contribuiranno ad affermare il percorso di crescita che sta interessando da un paio di anni il nostro Teatro Garibaldi, come confermato anche dal nuovo record di abbonamenti della stagione teatrale fatto registrare per il secondo anno consecutivo. ( C. S. )