Basso Volturno
Carattere

Santa Maria la Fossa -  Saranno costruiti ben otto impianti di Biogas tra S. Maria La Fossa, Grazzanise e Cancello ed Arnone. E’ quanto richiesto alla Regione Campania  dalla Società Agroenergie Italia S.r.l. con sede in Napoli. Di questi ben 4 nel comune di Santa Maria  La Fossa.

“La società Agroenergie Italia S.r.l. con sede in Napoli, Via Melisurgo, in persona del legale rappresentante dott. Gaetano Pagliarulo ed in nome e nell’interesse di Enel Distribuzione Spa che realizzerà e gestirà le opere, in merito alla costruzione ed all’esercizio di linee elettriche MT 20 KV e BT 400 Volt in cavo interrato/aereo, per la connessione di n. 8 impianti di produzione di energia elettrica da biogas alla rete di ENEL Distribuzione S.p.A., nel tenimento dei Comuni di Cancello ed Arnone, Grazzanise e S. Maria la Fossa (CE)”

- Località Madama Bianca – S. Maria la Fossa; 
- Via Camino – S. Maria la Fossa; 
- Via Vaticale – S. Maria la Fossa; 
- Via Cancellone – S. Maria la Fossa; 
- Via Camino (“impianto bis”) – S. Maria la Fossa; 
- Via Fiume morto – località Borgo Appio - Grazzanise;
- Via Albero lungo – Grazzanise; 
- Località Vincenzotto – Cancello ed Arnone;

 

 

 

La società Agroenergie Italia S.r.l. con sede in Napoli, Via Melisurgo, 4, p. iva. 07575281212, in persona del legale rappresentante dott. Gaetano Pagliarulo ed in nome e nell’interesse di Enel Distribuzione Spa che realizzerà e gestirà le opere, in merito alla costruzione ed all’esercizio di linee elettriche MT 20 KV e BT 400 Volt in cavo interrato/aereo, per la connessione di n. 8 impianti di produzione di energia elettrica da biogas alla rete di ENEL Distribuzione S.p.A., nel tenimento dei Comuni di Cancello ed Arnone, Grazzanise e S. Maria la Fossa (CE).

RENDE NOTO

Che con istanza del 19 novembre 2014 diretta alla Direzione Generale per i Lavori Pubblici e Protezione Civile U. O. D. del Genio Civile di Caserta, il sottoscritto Gaetano Pagliarulo in qualità di legale rappresentante della società Agroenergie Italia S.r.l., ha chiesto ai sensi dell’art. 111 del T.U. sulle Acque ed Impianti elettrici di cui al R.D. 11.12.1933 n. 1775 e s.m.i. e della Legge Regionale n. 15° del 26/07/2002, l’autorizzazione alla costruzione e l’esercizio delle linee elettrica MT/BT in oggetto.

Con la stessa istanza, altresì, nelle more del rilascio dell’autorizzazione definitiva,è stato chiesto il rilascio dell’autorizzazione provvisoria all’inizio dei lavori, a norma degli art. 113 e 115 del citato T.U. e comma 1 lettera B art.12 del D.P.R. 327/01e del D.L. 27/12/2004 n°330, che l'elettrodotto ed i relativi  lavori siano riconosciuti di pubblica utilità, urgenti ed indifferibili.

La costruzione degli impianti elettrici avrà uno sviluppo di circa:

370 ml in cavo interrato M.T. per un impianto in loc. Madama Bianca – S. Maria la Fossa; 30 ml in cavo interrato M.T. per un impianto in loc. via Camino – S. Maria la Fossa; 30 ml in cavo aereo M.T. per un impianto in loc. via Vaticale – S. Maria la Fossa; 50 ml in cavo interrato B.T. per un impianto in loc. via Cancellone – S. Maria la Fossa; 210 ml in cavo interrato B.T. per un impianto in loc. via Camino – S. Maria la Fossa; 30 ml in cavo aereo M.T. per un impianto in loc. via Fiume morto – Grazzanise; 10 ml in cavo aereo M.T. per un impianto in loc. via Albero lungo – Grazzanise; 350 ml in cavo interrato M.T. per un impianto in loc. Vincenzotto – Cancello ed Arnone; l costruendi impianti presentano le seguenti caratteristiche: Corrente alternata trifase – frequenza 50 Hz – Tensione di esercizio di 20 KVolt per gli impianti in MT e 400 Volt per gli impianti in BT.li impianti saranno realizzati nel rispetto delle norme CEI 11-17 (1981) nell’osservanza della Legge n°

339 del 28\06\1986 ed al Regolamento di esecuzione del Ministero LL. PP. N. 28 del 21\03\88 s.m.i.. Gli stessi saranno inoltre conformi alla Legge n°36\01 ed al DPR del 2003: “Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni ai campi elettrici e magnetici alla frequenza di rete (50 Hz) generati dagli elettrodotti”.

La presente pubblicazione è eseguita per gli effetti della dichiarazione di pubblica utilità da inserire nell’emittente decreto Regionale di Autorizzazione.

L'originale della domanda ed i documenti allegati saranno depositati presso La Regione Campania Direzione Generale per i Lavori Pubblici e Protezione Civile U. O. D. del Genio Civile di Caserta per 30 giorni consecutivi, a decorrere dalla data della presente pubblicazione, a disposizione di chiunque ne abbia interessi, nelle ore di ufficio.

Analogo avviso è pubblicato per 30 giorni consecutivi, a decorrere dalla data suddetta, all’Albo Pretorio dei Comuni interessati dagli impianti.

Ai sensi dell’art. 112 del T.U. n. 1775\33 le opposizioni, le osservazioni e, comunque, le condizioni cui dovrà essere eventualmente vincolata la richiesta di autorizzazione dovranno essere presentate dagli aventi interesse e dagli Enti, alla U. O. D. del Genio Civile di Caserta, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso.

 I’Amministratore Unico - Gaetano Pagliarulo