Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.primapaginaitaliana.it/home/plugins/system/t3/includes/menu/megamenu.php on line 137
Il ''Movimento per il Nuovo Sud'': né a destra né a sinistra, ma a Sud. Entusiasmo per la nuova formazione neo meridionalista - Prima Pagina Italiana Quotidiano On Line

Il Mezzogiorno
Carattere

(Antonio Gaudiano)

- Nella galassia del movimentismo neo-meridionalista, ha visto la luce da pochi giorni il Movimento per il Nuovo Sud. Una formazione che trova in Gennaro De Crescenzo il suo mentore e punto di riferimento ideologico. Il motto "né a destra, né a sinistra, ma a Sud" rappresenta la cifra, la novità di questa nuova formazione politica, in un arcipelago di gruppi che si caratterizzano per il riferimento ad una ideologia, perlopiù marcatamente di sinistra. Un movimento che prima deve soddisfare la visione ideologica per poi, solo dopo, interessarsi delle problematiche meridionali, trova nella pregiudiziale ideologica un'autolimitazione che pregiudica l'azione politica in favore delle popolazioni meridionali e delle sue esigenze di equità nei confronti di una parte del Paese sempre più famelica e autoreferenziale. Unica "pregiudiziale" , invece, che si pone il Movimento per il Nuovo Sud è vedere il Sud dalla parte del Sud.

In pochi giorni la pagina Facebook del Movimento ha raccolto più di 11 mila like, a dimostrazione di una volontà di partecipazione che finalmente comincia sempre più ad albergare nelle popolazioni meridionali, oramai sempre più consapevoli ed orgogliose del loro passato e delle potenzialità che le nostre terre possono esprimere per il futuro. E questo periodo di pandemia ha fatto da volano, è stata l'occasione per una presa di coscienza sempre più radicale e definitiva che il Sud non deve più chiedere, elemosinare, ma è in condizione di pretendere rispetto in tutte le sedi.  

"Il Movimento per il Nuovo Sud formerà finalmente e veramente nuove classi dirigenti consapevoli, fiere e radicate e in grado di rappresentare il Sud in tutte le sedi e le istituzioni locali e nazionali dopo oltre 150 anni di classi dirigenti nazionali (inadeguate) e classi dirigenti locali (complici e colpevoli) capaci solo di creare e non risolvere la questione meridionale". E' uno dei passaggi del programma di questo movimento, che lascia presagire una sua presenza anche nella politica attiva sia a livello locale sia a livello nazionale. Con rappresentanti del Sud non più Ascari, che si vendono o svendono il loro territorio per un tozzo di pane, o una poltrona. O che 'sacrificano' le istanze del Meridione, sull'altare dell'ideologia, o di un partito.

Intorno a questo neo movimento si riscontra un grande entusiasmo. Il tempo forgerà gli uomini e la loro volontà di rappresentare un popolo, troppo a lungo calpestato.

 

INVIA COMUNICATO STAMPA

Per poter pubblicare i tuoi comunicati stampa, corredati da foto,  scrivi un'email a comunicati@primapaginaitaliana.it

 

 

Mobile Roma - Milano 168 x 150

Generici Statici Image Banner 234 x 90

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle notizie più lette della settimana, che riceverai sulla tua mail. E' un servizio assolutamente gratuito.