Goletta Verde di Legambiente ha terminato la sua missione durata quasi due mesi lungo le coste italiane. I risultati hanno premiato la Sardegna (che anzi migliora i risultati dello scorso anno), la Puglia (sempre più riscoperta dagli italiani) e la Toscana. I punti critici sono ancora le foci dei fiumi (ben 112), che scaricano a mare ogni tipo di liquame. Questo di seguito il resoconto pubblicato sul sito di Legambiente (www.golettaverde.it).
“Due mesi di navigazione e 40 tappe per contrastare l’Italia delle libertà che minacciano il Mare Nostrum: la libertà di inquinare le acque, di cementificare le coste e di trivellare i fondali marini. Un lungo viaggio per fare informazione sullo stato di salute del mare e delle coste italiane e per la promozione di buone pratiche. Si è concluso oggi il tour 2011 di Goletta Verde, la storica campagna estiva di Legambiente, che anche quest’anno ha eseguito il monitoraggio dell’inquinamento microbiologico delle acque del Belpaese, causato dall’assenza di depurazione per ben 18 milioni di cittadini a ormai 35 anni dall’approvazione della legge Merli, la prima sul trattamento delle acque reflue. I risultati si commentano da soli: 146 i punti critici disseminati lungo il territorio nazionale, praticamente uno ogni 51 km di costa, l’80% dei quali è risultato fortemente inquinato. Sotto i riflettori, ancora una volta, l’emergenza foci: 112 sono infatti quelle risultate off limits a conferma che il problema della mancata depurazione riguarda in primo luogo i comuni dell’entroterra. L’Oscar dell’inquinamento va alla regione Calabria, dove oltre il 60% dei cittadini scarica a mare reflui non depurati a norma di legge, seguita da Campania e Sicilia. Ad illustrare nella conferenza stampa finale il resoconto della ventiseiesima edizione di Goletta Verde, realizzata anche grazie al contributo del Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati, di Corepla, Consorzio Ecogas e Novamont, oggi erano presenti Stefano Ciafani, responsabile scientifico nazionale di Legambiente, Angelo Gentili, segreteria nazionale di Legambiente, Andrea Di Stefano, responsabile relazioni istituzionali di Novamont, e Luigi Bellumori, Sindaco del Comune di Capalbio, a cui è stata consegnata la bandiera con le 5 vele di Legambiente e Touring Club Italia, il massimo riconoscimento assegnato alle amministrazioni che coniugano al meglio qualità del territorio, dei servizi e politiche di tutela e sostenibilità.
Leggi tutto...

INVIA COMUNICATO STAMPA

Per poter pubblicare i tuoi comunicati stampa, corredati da foto,  scrivi un'email a comunicati@primapaginaitaliana.it

 

 

Mobile Roma - Milano 168 x 150

Generici Statici Image Banner 234 x 90

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle notizie più lette della settimana, che riceverai sulla tua mail. E' un servizio assolutamente gratuito.