Politica nazionale
Carattere

 "La Polizia non fa da autista né da accompagnatore

personale, le scorte vanno riviste perché ci sono persone che hanno la tutela eppure non corrono alcun rischio". Così Matteo Salvini alla festa per il 167 esimo anniversario della Polizia, ribadisce di aver chiesto agli uffici del Viminale un "approfondimento" sul tema per "tagliare sprechi e inutili privilegi". "Stiamo lavorando come matti  per rimettere in servizio alcune delle migliaia di donne e uomini che ogni giorno sono impegnati a fare scorte a Tizio o a Caio in giro per l'Italia. Alcune scorte hanno un senso, altre vanno anche rinforzate, altre scorte per personaggi che non corrono alcun rischio possono tranquillamente essere eliminate, per restituire poliziotti carabinieri al loro lavoro, che non è fare il cameriere di nessuno".