Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.primapaginaitaliana.it/home/plugins/system/t3/includes/menu/megamenu.php on line 137
La Casertana abbandona definitivamente i sogni di gloria - Prima Pagina Italiana Quotidiano On Line

Calcio casertano
Carattere

Il punto sulla 27esima giornata del girone C della Lega pro.

(di Antonio Grimaldi) - Come consuetudine, partiamo da quella che è stata per tutto l'autunno la capolista, la Casertana. Gli uomini di Mister Romaniello, pareggiano 1-1, con il Martina, penultima in classifica è danno definitivamente addio ai sogni di gloria. Vantaggio allo scadere del primo tempo con Marano, pareggio a tempo scaduto con l'ex Baclet, con i rossoblù ridotti in 8, per le espulsioni di Bonifazi, Jefferson (follia) e Tito. A Dicembre prima della sosta i falchetti avevano 38 punti dopo tre mesi 47, raccolti la miseria di 9 punti. Sarebbe stata retrocessione certa se il campionato fosse iniziato nel girone di ritorno, il tutto condito da un “folle mercato di Gennaio, quando si è stravolta una squadra con acquisti a dir poco discutibili, i vari Potenza, Bonifazi, Som, Jefferson, Giannone, Matute, non hanno aggiunto nulla, anzi ha distrutto le certezze di Mister Romaniello. L'artefice di questo disastro, citato più volte dal Presidente Corvino è il d.s. Pannone, di cui ci si aspettano (a parere di chi scrive), le dimissioni con effetto immediato. Passando agli altri, il Benevento vince contro un'appagata Paganese, oramai quasi salva con il solito Cisse che al 15’ del primo tempo scaglia verso la porta di Marrucco un sinistro di rara potenza. Giusto così a titolo di cronaca il suddetto ex rossblù a Gennaio era stato ceduto al Mantova, ma solo per una questione di minuti è saltato il trasferimento poiché il contratto non è stato depositato in tempo. Si sta rivelando l'arma in più per la vittoria del campionato. Regge il Cosenza che vince a Rieti per 2-0. Sblocca Statella al quinto con un magistrale contropiede. Il raddoppio al 93’ di Cavallaro che chiude i conti. Il Foggia vince contro l’Ischia. Ma non è stata poi così semplice per l’undici di De Zerbi. Iemmello fa doppietta nel primo tempo, poi accorcia Pepe. Nel secondo Kanoute trasforma un rigore rimettendo tutto in parità. A risolvere ci pensa ancora Iemmello che in meno di due minuti batte due volte Iuliano. In chiave salvezza il Messina vince di misura con il Melfi. Il Matera impatta fuori casa con la Juve Stabia, al 13’ vantaggio degli ospiti con Infantino pari all’83 delle “vespe” con il quarto gol stagionale di Lisi.

INVIA COMUNICATO STAMPA

Per poter pubblicare i tuoi comunicati stampa, corredati da foto,  scrivi un'email a comunicati@primapaginaitaliana.it

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle notizie più lette della settimana, che riceverai sulla tua mail. E' un servizio assolutamente gratuito.